Benvenuto nel sito ufficiale dei Missionari Servi dei Poveri

Ordinazione Sacerdotale, dono di Dio a Servizio dei Poveri

“Fate quello che vi dirà” (Gv 2,5). Con questa dichiarazione di fede di Maria, la Madre di Gesù, ai servi al banchetto di nozze di Cana, ha avuto luogo la nostra solenne Celebrazione della Santa Messa durante la quale don Mauricio Sangaletti è diventato sacerdote il 30 ottobre 2021. Il suo motto sacerdotale tratto dalla citazione di cui sopra ci mostra la volontà del nostro nuovo sacerdote di dedicarsi interamente al servizio di Dio nella Chiesa al servizio dei suoi fratelli. Sì, perché ogni vocazione ha sempre un indirizzo comunitario. Nessuno è ordinato solo per se stesso, ma per rendersi disponibile ovunque l’obbedienza lo mandi.

Anche nei limiti imposti dalla pandemia, con un numero limitato di fedeli, la celebrazione è stata un evento meraviglioso e unico nella chiesa di São Marcos, a Curitiba, che amministrata e servita dalla nostra amata Congregazione. Tutto si è svolto con grande serenità e pietà da parte di tutti i partecipanti. Mons. Mario Marquez, il vescovo ordinante, circondato dai dieci sacerdoti presenti, ha evidenziato nella sua omelia la bellezza della Vocazione Sacerdotale, ma anche l’impegno di fedeltà e di donazione che si richiede a tutti coloro che si rendono disponibili per questa grande vocazione: il Sacerdozio ministeriale.

Possiamo solo lodare Dio per il dono della vocazione di P. Mauricio e per la sua missione nella nostra Congregazione dei Missionari Servi dei Poveri. Congratulazioni padre Mauricio, congratulazioni alla tua famiglia, nella persona di tua madre, la signora Neusa, e i tuoi fratelli e anche tuo padre, già deceduto. Congratulazioni a tutta la Chiesa. E congratulazioni a tutti noi, Servi dei Poveri, per questa Ordinazione sacerdotale. “Tu sei sacerdote per sempre secondo l’ordine di Melchisedec” (Eb 5,6).   

P. Mauro Zandoná, S.d.P.

 

 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi anche

Altri articoli